Musica in piazza


Classe di musica 2015-3-10-22:57:29

Quest'oggi, come tutti i venerdì mattina, ho fatto musica con i bambini della Scuola dell'Infanzia Gioiosa di Bergamo. Desiderando proporre un'attività incentrata sugli strumenti musicali ho passato la serata precedente a spulciare libri e appunti. Mi è capitata tra le mani la straordinaria poesia di Gianni Rodari dal titolo Musica in piazza, tratta da Prime fiabe e filastrocche, Einaudi Ragazzi.

Quando in piazza suona la banda

c'è il maestro che la comanda,

la comanda con la bacchetta

ma però c'è una trombetta

capricciosa... sapete che fa?

non dice pè-pè ma dice pà-pà.

Il trombone brontolone

perde il segno e fa confusione;

si spaventa il clarinetto

e pigola come un uccelletto.

Il maestro ha un bel gridare,

ognuno suona quel che gli pare.

In quel fracasso soltanto i piatti

si divertono come matti

e fanno scoppiare sul più bello

il pancino del tamburello.

Aggiungi alla straordinaria semplicità e magia di queste parole ancora un pizzico di fantasia, un po' di drammatizzazione ed una collezione di 'orrendi' strumenti di plastica colorata ed ecco realizzarsi uno straordinario momento educativo e di condivisione tra grandi e piccini.

Featured Posts
Recent Posts